giornalistiCon il messaggio n° 1886 del 4 maggio, l'Inps informa che a partire dal 1° luglio prossimo, le posizioni assicurative previdenziali dei giornalisti con contratto di lavoro subordinato, iscritti all'Inpgi, saranno trasferite al Fondo lavoratori dipendenti dell'Inps, in applicazione delle nuove disposizioni contenute nella legge di bilancio 2022 (n. 234 del 30 dicembre 2021). 

Sono interessati i giornalisti professionisti, i pubblicisti e i praticanti iscritti all’Albo negli appositi elenchi e registri, titolari di un rapporto di lavoro subordinato di natura giornalistica, nonché, con evidenza contabile separata, i titolari di posizioni assicurative e titolari di trattamenti pensionistici diretti e ai superstiti già iscritti alla data del 30 giugno 2022 presso la gestione sostitutiva dell’INPGI. 

Il trasferimento non riguarda invece coloro che versano i contributi nella gestione separata dell'Inpgi, rimandendo iscritti all'Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani «Giovanni Amendola» (INPGI). 

L'Inps informa inoltre che il servizio “Prestazioni pensionistiche – Domande” è stato implementato, al fine di consentire ai soggetti interessati e ai Patronati l’invio delle domande di prestazione pensionistica che, avendo decorrenza pari o successiva al 1° luglio 2022, saranno liquidate dall’INPS.